Archivio per la categoria "NSLU2"



Linksys NSLU2: un piccolo storage di rete? No, di più!

Linksys NSLU2 Per la serie intitolata come ritrovarsi con un nuovo giocattolo nel giro di mezza giornata, sabato ho acquistato un aggeggino chiamato NSLU2 prodotto da Linksys, il tutto dopo averlo conosciuto venerdì sera tramite mio padre che me lo ha introdotto come uno scatolotto ideato in teoria come soluzione NAS a basso costo ma in pratica hackerabile a volontà, non solo dal punto di vista software ma anche da quello hardware.

NSLU2 è stato concepito come un network storage per condividere in rete fino a due unità di archiviazione USB (hard disk o memorie flash formattate in EXT3, FAT32 oppure anche NTFS usando l'ultimo firmware) con gestione di impostazioni, gruppi di utenza e quote accessibile attraverso un'interfaccia web scarna ma abbastanza semplice ed efficace. Considerato il prezzo ridotto di circa un centinaio di euro, questa periferica sembra svolgere decorosamente il lavoro per cui è stato progettato ma nella realtà si può ottenere decisamente molto di più da essa! Essendo basato internamente su una mini-distribuzione custom con kernel Linux del ramo 2.4, alcuni moduli ad hoc (di cui Linksys ha rilasciato i sorgenti) e un set ridotto di applicativi come Samba (condivisione dei file) o thttpd (accesso all'interfaccia web), c'è chi ha pensato bene che sarebbe stato bello poterci fare qualcosa di più e quindi sono nati firmware alternativi per tutti i gusti e le esigenze. In effetti le caratteristiche fisiche (dimensioni e peso molto ridotti, bassissimi consumi, totalmente silenzioso) e tecniche (processore Intel XScale da 266 MHz, 32 MB di memoria interna, due porte USB 2.0/1.1) dell'NSLU2 lo rendono particolarmente appetibile per svolgere l'attività di mini-server non solo per condivisione di file ma anche per avere istanze di SSH o di piccoli server web, posta, ftp, tanto che intorno ad esso è nata un'intera comunità veramente molto attiva che vede confluire un buon flusso di contributi in un unico sito ricco di informazioni su idee, caratteristiche e hack.

Alla fine il motivo che mi ha spinto a comprarlo con tempi che per me sono assolutamente da record, visto che sono solito a meditare attentamente i miei acquisti, è stato proprio il fatto di poter customizzare l'NSLU2 per ottenere un piccolo serverino senza molte pretese ma accessibile da remoto e da poter tenere sempre acceso con consumi ridotti all'osso (max 10 watt) e devo ammettere che questa attività mi sta divertendo parecchio, tanto che ho deciso di dedicarvi una serie di post con quantità e cadenza indefinite ma con lo scopo di raccogliere l'esperienza, i dettagli della mia customizzazione e i risultati degli svariati esperimenti che ho in mente.