.NET e Open Source

Leggendo il muro dei blog di UGIdotNET mi sono imbattuto in un messaggio di Diego Guidi che penso ci offra qualche qualche spunto di riflessione interessante, domandandosi se lo stato dei prodotti open source sviluppati in .NET sia effettivamente buono oppure ci sia una sorta di crisi da imputare a svariati motivi e condizioni ancora da mettere a fuoco. Il tutto è nato da un rant dello sviluppatore di SharpMap che in conclusione non si capacita di come .NET non sia ancora considerato a dovere nell'ambito dello sviluppo di applicazioni open source. Diego inoltre riporta anche una frase da un altro blog che prende in causa un punto che mi ha sempre fatto un pò sorridere ma che spesso sembra essere una bandiera sventolata con forza da molti esponenti della "cricca" di Java:

On the other hand, it’s hard to take some of the C# projects seriously (as open source) when they are so plainly oriented towards a proprietary platform: Microsoft .NET.

Non mi sembra che la licenza di Java sia mai stata compatibile con il duro e puro concetto (o spirito) di open source, eppure spesso mi capita di incontrare qua e là frasi di questo genere. Sinceramente non capisco ed è una questione che non sono mai riuscito a mettere bene a fuoco, pur seguendo mondi (con relative comunità) molto diversi tra loro come .NET, Ruby e PHP.


Puoi scrivere un commento oppure inviare un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Puoi utilizzare i seguenti tag XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>